Blog: http://inutileblog.ilcannocchiale.it

Reggio

Domenica scorsa in barba ad ogni previsione di maltempo io e la mia dolce metà ci siamo recati a Reggio Emila per visionare le fondamentali mostre del Festival della fotografia Europea, ormai alla sua quarta edizione.
Ovviamente abbiamo rischiato di finire surgelati a causa dl freddo e dell'umidità che imperversavano sulla ridente cittadina emiliana e ci siamo salvati solo grazie a due straccetti extra che ci eravamo portati dietro, quasi in eccesso.
Ma il fuoco della passione bruciava in noi, eravamo avidi di immergerci tra gli scatto di gente famosa e non e delle testimonianze che ci davano del tempo che viviamo.
Vi cito i più intensi, secondo me, in un rigido ordine casuale:

Josef Saudek - che era monco ma non sembra mica...

Jean Baudrillard - una volta lessi un suo scritto e mi sto ancora riprendendo...lievemente ostico e invece qui meravigliosamente evidente!

Francoise Huguire - L'interno delle case popolari di Leningrado ed i suoi occupanti. Mai il colore è stato più appropriato...

...ed inoltre una menzione speciale alla collettiva Clear Light...

 Eppure una difficoltà l'abbiamo dovuta superare. Pareva non ci fossero trattorie aperte e già stavamo per chiedere l'aiuto del pubblico (che pure era assente) quando, come un miraggio nel deserto dei sentimenti che popola questo nostro tempo, ecco profilarsi all'orizzonte la magica scritta "trattoria"! Non c'è tempo di verificare il menù ed i prezzi  si entra senza por tempo in mezzo; mostrando un decisionismo craxiano che ci anima solo quando domina la panza.
Incredibile! Prezzi modici, cucina casalinga e servizio gentile ed impeccabile ma dove siamo, forse in un paese civile? Si! Una lacrima immaginaria scende sui nostri volti emozionati al pensiero di quello che è ora (un breve tempo di gioia) e di come potrebbe essere anche dalle nostre parti. L'ultimo cucchiaio di tiramisù fatto in casa, sicuramente da mani sapienti arriva ad addolcire un palato indurito dagli eccessi me è già finito.
Bisogna gioire il bene è posssibile.

...La Morina - Corso garibaldi 24 - cucina casalinga - 0522/431140

E si torna in giro e finisce la gita, è già un ricordo che macina chilometri sulle rotaie...

Pubblicato il 4/6/2009 alle 11.53 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web