Blog: http://inutileblog.ilcannocchiale.it

SI COMINCIA!

Non è un caso se "confortably numb" sia una delle migliori canzoni dei Pink Floyd, un misto di tristezza e rassegnazione ma nache di quiete se vogliamo.
Smessi i panni frenetici del "dover fare" ed i fragili entusiasmi della giovinezza resta da chiedersi "e ora"?
Allora si torna indietro...

Eppure mi rifiuto di cedere alla tristezza ed in tempi di "nuovo" imperante mi rifugio, anzi m'avanzo impettito e fiero verso una ritrovata (lei si nuova) obsolescenza!
Governo il "digitale" ma uso "l'analogico"...perchè si, perchè si può fare, perchè esiste e me ne riapproprio!

Me ne andrò per antichi borghi tra breve e se vedrete qualcosa, spero di esserne capace, sarà "vecchio", generato da "vecchie" cose, stampato sulla "vecchia" carta e solo alla fine mostrato tramite questo supporto "nuovo"...

In barba a chi si protende felice verso il futuro io voglio essere un puntolino lontano e indistinguibile; vi girate ed è ancora la dietro di voi che non desidera raggiungervi ma solo rammentarvi...

E loro lo avevano già capito, ascoltatevi "run" bene attenti al testo...



Nota: E' una Zeiss Nettar 515/16 prodotta dal 1938 al 1951 con obbiettivo Novar anastigmat 75mm f4.5

Pubblicato il 20/6/2009 alle 16.18 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web